Anna Cecchetti

E’ nata a Pisa e risiede a Firenze. Dipinge da sempre ed espone dal 1960.

Ha esposto a Parigi, Mosca, Monaco di Baviera. Sue opere si trovano nel Museo di Varsavia ed in collezioni private e pubbliche come nella collezione di opere d’arte del Consiglio Regionale della Toscana, nella Villa Caruso di Lastra a Signa,nel Comune di Fiesole, nel Comune di Orosei in Sardegna, nel Comune di Rieti, nel Comune di San Roberto di Reggio Calabria (Telemuseo).

Nel 1997 ha ricevuto il premio nazionale “ Le Regioni “ organizzato dalla Libera Accademia Galileo Galilei di Pisa.

Fa parte dei "50 Artisti d’Oltrarno di Firenze" selezionati dal critico Tommaso Paloscia per la mostra nel Chiostro del Carmine del settembre 1998.

Nel 2003 ha realizzato quattro grandi pannelli presentati nel Palazzo Pretorio di Sesto Fiorentino nell’ambito di una rassegna artistica per l’abolizione della pena di morte.

Nel giugno 2004 su incarico del Comune di Firenze ha realizzato lo Stendardo del Calcio Storico Fiorentino relativo al Palio di San Giovanni.

Si è poi dedicata a ritratti di artisti fiorentini ed altri personaggi di rilievo. Tra questi citiamo il ritratto a Mario Luzi, a Gino Bartali (di proprietà del Museo del Ciclismo di Ponte a Ema), alla campionessa di Sci Celina Seghi (che si trova presso l’Assessorato allo Sport della Provincia di Firenze), a Giorgio La Pira (collocato nel Convento di San Marco in Firenze), a Enrico Caruso (situato nella Villa Caruso-Bellosguardo di Lastra a Signa).

Anna Cecchetti
Anna Cecchetti

Nel 2008 ha realizzato dodici grandi quadri sul tema “Inno alla vita” , che sono stati donati all’Istituto Ospedaliero Piero Palagi di Firenze nell’ambito del Progetto Umanizzazione e Accoglienza dell’Azienda Sanitaria di Firenze, e li resteranno in esposizione permanente. Questa esposizione permanente è stata implementata, nel dicembre 2009, con ulteriore donazione di 36 grandi ritratti di Artisti e Poeti Fiorentini. L'esposizione è stata estesa, nel marzo 2014, al corridoio del nuovo reparto di Dermatologia, con 6 quadri di grandi dimensioni (cm.150x100) ed 8 quadri piccoli (cm.70x50) della serie Inno alla Vita. Altra donazione di rilievo è stata fatta nel 2010 all'Ospedale Meyer di Firenze: 3 grandi quadri (mt.1 x 1,50) della serie " Lascia la porta spalancata alla vita " , e lì sono in esposizione permanente .

Riguardo all'Arte rivolta allo Sport, di rilievo il grande quadro (cm.100 x 100 ) raffigurante la Maratona di Firenze di San Giovanni Battista , che attualmente si trova nella Sede Provinciale di Firenze del CONI. Questo dipinto ha poi formato oggetto del grande Murale (mt.2 x 3 ) realizzato a Firenze sul Viale Paoli (vicino al Mandela Forum) in occasione dei Mondiali di Ciclismo a Firenze ( 22/29 settembre 2013).

Ha dedicato ampi spazi anche all’incisione , all’oreficeria, alla ceramica. Da diversi anni esegue scultura a Pietrasanta nei laboratori artistici del marmo e crea gioielli in marmo con oro e pietre preziose.

Nel 2014 una sua opera in marmo è stata scelta per ornare il nuovo giardino realizzato al quarto piano dell'Ospedale Palagi di FirenzeTrattasi di " Cipresso umano " in marmo statuario.

Ultime realizzazioni di sculture in marmo statuario : serie donna guardati alle spalle ; abbraccio ; la Sposa..

La pittura, la grafica e la scultura di Anna Cecchetti si sono sviluppate e continuano a prodursi in una straordinaria sete di conoscenza che stimola l’artista ad una ricerca infinita, a inseguire sempre nuovi aspetti delle sue invenzioni formali.Si tratta di una irrefrenabile vitalità intesa a esaltare i traguardi via via conseguiti e a sottoporne gli sviluppi a continue metamorfosi; a inserirli nel medesimo tempo in una logica sempre attenta perché non si distacchino dalla sottile coerenza che ne informa l’espressione. Una coerenza che tiene a specchio l‘uomo, la natura, le sue forme, i suoi colori.

L'anno 2014 l'ha vista protagonista di importanti eventi in festeggiamento dei suoi Cinquanta anni di attività artistica.

Nel maggio/giugno 2014 ha realizzato una Personale a Forte dei Marmi (Museo Guidi e Hotel Logos); nel settembre/ottobre 2014 ha presentato la sua Antologica a Firenze in Palazzo Medici Riccardi. E i festeggiamenti del Cinquantennale sono proseguiti con una Personale al prestigioso Lucca Museum - Lucca Center of Contemporary Art dal 17 marzo al 6 aprile 2015 e con una Personale al Palazzo del Pegaso (Sede del Consiglio Regionale della Toscana) dal 18 novembre al 4 dicembre 2016.

Le Mostre del Cinquantennale sono state accompagnate da un Catalogo di 237 opere , che peraltro rappresentano solo una limitata parte della produzione dell'artista.

Successivamente i principali eventi sono stati i seguenti :

Anno 2016 : il Ritratto al Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani e la consegna al Presidente, nel maggio 2016, nello Studio dell’artista alla presenza del critico d’arte Prof.Ugo Barlozzetti;

L’ottenimento del premio Caterina dé Medici, che annualmente viene assegnato ad una figura femminile di spicco nell’arte, nell’ambito della Cerimonia del Premio Lorenzo il Magnifico nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio (giugno 2016);

Personale di Pittura e Scultura nel novembre 2016 nel Palazzo del Pegaso (via Cavour FI, sede del Consiglio Regionale).

Anno 2017: esposizione di gioielli in marmo con oro e pietre preziose nella cripta della Basilica di San Lorenzo Firenze (novembre 2017).

Anno 2018: interscambio artistico con la Cina e doppia Mostra Auditorium al Duomo Firenze/MeiboArtCenter di Shangai; omaggio a Franco Zeffirelli con donazione di un ritratto del Maestro al Museo Zeffirelli; onorificenza della Targa Premio Ponte Vecchio nell’ambito della manifestazione eccellenze del Made in Italy all’Iclab di Firenze; inserimento tra I Grandi Maestri Toscani nell’esposizione al Palazzo Malaspina di San Donato in Poggio organizzata dal Consiglio Regionale della Toscana;

Anno 2019: Personale di pittura nella Biblioteca delle Oblate sala Conferenze: Inno alla Vita – Salviamo il Mondo ( 24 ottobre/9 novembre 2019).